Pensare in grande per vivere in piccolo

Qualche anno fa ho fornito una consulenza di interior per un appartamento di 25 metri quadrati a Roma. L’intervento consisteva nell’organizzare gli spazi interni senza opere edili studiando una disposizione efficace con gli arredi essenziali (senza che ciò significasse creare un ambiente “povero”).

La soluzione è piaciuta tanto da finire anche a TG2 Costume e Società – “Vivere in 25 metri quadrati” – come un esempio per le generazioni moderne, costrette causa crisi a ridimensionare i propri desideri anche in senso stretto, vivendo in appartamenti di  dimensioni ridotte.

Poi qualche giorno fa ho visto le foto di un appartamento DAVVERO piccolo: 7 metri quadrati. A confronto il mio progetto romano sembra una piazza d’armi.

I siti che lo hanno pubblicato lo definiscono “un gioiello” , pensato nei minimi dettagli, ispirato all’utilizzo sapiente degli spazi tipico dello yacht design. Lascio a voi il giudizio finale, però solo dopo avere fatto un giro tra alcuni degli appartamenti più piccoli del mondo!

Al termine di questo viaggio capirete che a volte le dimensioni non contano! (sì, stiamo parlando sempre di case).


Luogo: MILANO
Superficie: 7 metri quadrati
Progetto: Arch. MARTINA MARGARIA

IL SUO BELLO: Mantiene la promessa, essere grande 7 metri quadri.


Luogo: ROMA
Superficie: 10 metri quadrati
Progetto: Arch. MARCO PIERAZZI

Foto © Matteo Rossi

IL SUO BELLO: Piccola certo, ma il soppalco con apertura a ribalta è la morte sua. E poi ve l’ho già detto che si trova a Roma?


Luogo: PARIGI
Superficie: 8 metri quadrati
Progetto: KITOKO STUDIO

foto © Fabienne Delafraye

IL SUO BELLO: Si riordina in un attimo, ma se proprio siete pigri buttate tutto nell’armadio.


Luogo: PARIGI
Superficie: 16 metri quadrati
Progetto: Arch. JULIE NABUCET 

Foto © Julie Nabucet

IL SUO BELLO: I divisori in legno in finitura naturale e la cucina rialzata.


Luogo: LONDRA
Superficie: 17 metri quadrati
Progetto:  DYVIK KAHLEN ARCHITECTS

Foto © Zoopla

IL SUO BELLO: L’utilizzo solamente di due tonalità principali, il bianco che “apre” lo spazio e il legno che mantiene il calore dell’ambiente.


Luogo: SVEZIA
Superficie: 12 metri quadrati
Autore: AF BOSTÅDER

 

Foto © Jan Nordèn

IL SUO BELLO: Pensata per gli studenti più meritevoli che ogni anno se la contendono scrivendo su un blog perché vorrebbero vivere in una casa così piccola. E poi ricorda tanto le casette del Monopoly.


Luogo: BARCELLONA
Superficie: 22 metri quadrati
Autore: Arq. BARBARA APOLLONI

Foto © Churreria Photography

IL SUO BELLO: La scelta di materiali semplici, quasi grezzi, la modularità dei pannelli della zona cucina a filo parete che si ripete nella pavimentazione. Il fatto che si trovi a Barcellona fa sì che il terrazzo sia una estensione della casa utilizzabile tutto l’anno e quindi potrebbe escluderlo dalla categoria “mini appartamenti”… ma vogliamo essere tanto pignoli?


Luogo: NEW YORK CITY
Superficie: 22 metri quadrati
Autore: TIM SEGGERMAN 

Foto © Tim Seggerman

IL SUO BELLO: Siete a New York. In un appartamento curato nei minimi dettagli. Devo aggiungere altro? Io non credo.


 

Allora, cosa pensate adesso di casa vostra? Sempre troppo piccola o ve la sentite meno stretta addosso? Ad ogni modo il nostro micro-appartamento preferito rimarrà sempre questo:

Pubblicato in: Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...