Così vuoi sposare un architetto? (So you want to marry an architect?)

(English text below)

So you want to marry an architect? You better be prepared (even if your name is Marilyn Monroe).

So you want to marry an architect? You better be prepared (even if your name is Marilyn Monroe).

Molti mesi sono trascorsi dal mio ultimo post.
La motivazione non è nessuna delle seguenti:

NON ho abbandonato il blog.
NON mi sono arruolato nella Legione Straniera facendomi convincere dal volantino che recitava “Arruolati!vedrai posti nuovi e conoscerai persone nuove!”
NON sono passato a miglior vita. (Quando dico “miglior vita” intendo che non ho vinto una grossa cifra e ora vivo in una località segreta in un paese caldo, senza tasse, dove mi godo il tramonto ogni sera sorseggiando una birra gelata.
NON sono passato nemmeno a “quell’altra miglior vita” (…)

Quindi che cosa è successo?

E’ successo che sono stato preso da quello che potrei considerare il mio progetto più importante: il mio MATRIMONIO.

Chi è sposato lo sa, organizzare un matrimonio non è semplice ed è molto simile ad un progetto architettonico: si lavora il più delle volte in tempi stretti, con mille aspetti da curare e con clienti esigenti che ti stanno col fiato sul collo, preoccupati che QUEL giorno sia esattamente come se lo sono sempre immaginato.

Nulla di nuovo quindi per un architetto. Se non che uno dei clienti in questione, in questo caso, era il sottoscritto. Un architetto. Un architetto UOMO. E sposare un architetto uomo NON E’ una passeggiata (potete chiederlo a quella che ora chiamo amichevolmente “moglie”).

Quindi nelle prossime settimane preparatevi a scoprire i retroscena del matrimonio DI UN architetto organizzato DA UN architetto.

(English Text)

SO YOU WANT TO MARRY AN ARCHITECT?

So long since my last post, how come?
Motivation is not any of the following:
I have NOT closed the blog.
I did NOT  joined the Foreign Legion being persuaded by the leaflet saying “Come with us! See new places and get to know new people!”
I am NOT passed away. 
So what? What happened?

It is happened that I’ve been involved in that I could consider my most important project: MY MARRIAGE.

Who is married already knows it very well, plan a wedding is no joke, as an architectural project:

– You work most often on tight schedules

– You have to get it under control dozens of things at the same time

– You work for demanding clients, worried THAT DAY must be exactly as they have always imagined.

So, no news for an architect, apart from the fact that one of the clients in question (the husband to be precise) in this case, it was myself. An architect. An architect MAN. And to marry a (man) architect it is not easy as a walk in the park  (you can ask to the woman I now call “Wife”).

So in the coming weeks get ready to discover the secrets of an architect wedding planned by an architect.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...