Moodboard: Una possibile combinazione di materiali e colori di (D)Arch Side.
Moodboard: A suggested combination of colors and materials by (D)Arch Side.

The 60’s: Alive and kicking

Non è morto. E’ rimasto nascosto nell’ombra per decenni aspettando il momento giusto per sferrare un altro attacco.
Non sto parlando di Dracula, del Kraken o di qualche altra minaccia venuta dallo spazio.
Sto parlando di ’60.

Per chi non se ne fosse ancora accorto, per chi se ne fosse già accorto o ne aveva il sospetto, il decennio degli anni ’60 ha riconquistato il mondo dell’interior design e non solo quello.

Ha conquistato il piccolo schermo con le serie tv “Mad Men” e “The Pan Am”  che hanno affascinato migliaia di spettatori, anche grazie alle ambientazioni curate alla perfezione in ogni dettaglio.

Nemmeno la tecnologia ha resistito alle forme semplici di quest’epoca, per citarne uno su tutti, guardate il famoso telefonino (quello della mela morsicata) , vi pare sfigurerebbe in mano a un personaggio come Don Draper, il pubblicitario protagonista di Mad Men?

Nuove tecnologie,vecchie care forme di design. New technology,good old fashioned design shapes.

Nuove tecnologie,vecchie care forme di design.
New technology,good old fashioned design shapes.

Lo stile fluido dei mobili scandinavi, le texture grafiche dei tessuti di Marimekko, l’esplosione del design italiano con le nuove materie plastiche (e l’elenco potrebbe proseguire all’infinito, in fondo qualche altro suggerimento),  lo “stile 60” ha un grande pregio su tutti, si adatta splendidamente ad ambienti residenziali e di lavoro.

Avete voglia di riproporre questo stile per casa vostra? Questi sono alcuni degli ingredienti (da mescolare con attenzione):

  • Pareti in legno
  • Carte da parati a motivi floreali
  • Accostamenti cromatici tono su tono oppure con colori saturi.
  • Stampe grafiche

Solo ricordate che “ispirazione” fa rima  con “imitazione” solo a parole, fare il copia-incolla di un set visto in televisione a casa propria porterà solo ad una pallida, o peggio grottesca, imitazione.
Senza contare che qualcuno tra i vostri conoscenti potrebbe riconoscere la fonte dell’ispirazione e voi passereste per un copione senza idee.
Piuttosto utilizzate una combinazione di dettagli, e se non siete sicuri di quel che state facendo mettete da parte il vostro amor proprio e con una buona dose si umiltà chiedete consiglio ad un professionista (e detto tra di noi, è molto ’60 e elegante far sapere ai vostri amici che il progetto di casa vostra è stato curato da un architetto).
Nessuno dei vostri ospiti saprebbe mentirvi abbastanza bene da sorridere al fatto che avete messo della moquette verde per tutto l’appartamento, avere pannellato in legno tutta la stanza da letto e avere messo piastrelle esagonali rosse e rosa in bagno.

Pubblicità sui giornali negli anni ’60. Perfetto sul vostro muro nel 2012.
Advertising on newspaper in the 60′.Great on your wall in 2012

English text  ———————————————————————-

It’s not dead. It ‘s been hiding in the shadows for decades waiting for the right moment to attack again.
I’m not talking about Dracula, the Kraken, or some other threat from outer space.
I’m talking about ’60. THE 60′.

The decade of the 60’s has reconquested the world of interior design and much more than that.

TV series as “Mad Men” and “The Pan Am” have charmed thousands of spectators, thanks to carefully prepared set design.

Technology neither has withstood the simple forms of this age, to mention one object for all, look at the famous mobile phone (you know what I mean,the bitten apple), couldn’t it fit perfectly as a 60’s mobile phone in the hands of someone like Don Draper, Mad Men’s main character?

The fluidity style of scandinavian furniture, Marimekko’s graphic textures, the italian design’ blast with use of new plastic materials (and the list could go on, below a brief list), the ” 60’s style ” possess an important quality above all, fits beautifully to residential and office interiors.

Would you like to replicate this style at home? These are some of the ingredients (to be mixed carefully):

  • Wood cladding walls
  • Floral wallpapers
  • Tone on tone colors combinations or saturated colors
  • Graphic prints

Just remember that “inspiration” rhymes with “imitation” by word only, to make a copy-paste of a TV set in your own house (or office) will only lead to a pale, or even worse, grotesque imitation.
Not to mention that someone of your friends might recognize the source of inspiration and you would pass as someone with no original ideas of his own.
More effective it is to use a combination of details, and if you’re not sure what you are doing just put aside your pride and ask for some help from a professional (and between you and me: it’s very 60’s and stilish, to let your friends know that your architect projected your apartment).
None of your guests would lie so good to smile at the fact that you put a green carpet in your apartment everywher,that you wood-paneled the whole bedroom or that you have put red and pink hexagonal tiles in the bathroom.

Argomenti suggeriti per affrontare brillantemente una conversazione sullo stile anni ’60/ Suggested subjects that you should know to brilliantly face a conversation about the 60’s style: Saul Bass, Charles Eames, Joe Colombo, Verner Panton, Achille Castiglioni, Marco Zanuso, Emilio Pucci, Arne Jacobsen, Robert Brownjohn, Eileen Gray, Abram Games

Un pensiero su “The 60’s: Alive and kicking

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...